La paura fa paura quando sei genitore
Evoluzione

La paura fa realmente paura quando sei genitore

Ciao a tutti! Da quando sono padre sono cambiate molte cose. Da quelle trascendentali a quelle più impensabili, la vita quando diventi genitore inevitabilmente muta. Oggi ho notato un’altra trasformazione del mio essere: la paura.

Quando si è giovani la paura ti accompagna nella vita per farti conoscere il coraggio e diventare adulto. Sono molte le situazioni che ti possono spaventare: un’interrogazione inaspettata; decidere di dichiararsi alla ragazza che ti piace oppure di aver dimenticato la macchina aperta. E ancora di non essere all’altezza o, peggio, di non essere accettato per quello che si è.

Queste sono soltanto alcune delle sfaccettature della paura, potrei infatti scrivere in questo articolo un elenco lunghissimo. Come vi dicevo, diventare genitore ha cambiato anche la mia percezione di paura.

Temi di non riuscire a trasmettere a tua figlia gli insegnamenti giusti oppure di non donarle ciò di cui ha bisogno per crescere. Molte volte ho avuto la sensazione di non essere appropriato nel ruolo di genitore. A ogni mio dubbio però, e per fortuna, è stato il sorriso di Isabella a farmi cambiare idea e a farmi credere di essere sulla strada giusta.

Un papà spaventato perché la paura fa realmente paura solo quando sei genitore

Poi vivere pensando che la paura non esiste e invece …

La vera paura per ogni genitore non è però quella che ho appena descritto. No, è tutt’altro. Non lo sapevo fino a quando non l’ho provata ieri pomeriggio mentre tornavo a casa con mia moglie e mia figlia.

Il pomeriggio era stato bello, rilassante e divertente. Tutto sembrava filare per il meglio. Poi, dal nulla Isabella ci ha chiesto dove fosse il suo Chaise. Panico. Paura. Terrore. Non avevo una risposta, la mia mente brancolava nel buio. Ricordavo soltanto che Isabella lo aveva preso da casa e portato in macchina. Paura.

Ogni volta che la domanda ci veniva ripetuta, il tono di voce della piccola di casa variava, partendo da tranquillo fino ad arrivare a essere isterica. La tensione era palpabile come il pianto che da lì a poco sarebbe esploso incessante dal suo volto. Per fortuna, Veronica ha avuto un’epifania: Chaise era nello zainetto di Isabella. Consegnato il pupazzetto, la serenità è tornata a regnare nella nostra macchina.

Cari amiche e cari amici, la vera paura è non sapere dove tua figlia ha lasciato uno dei suoi giochi preferiti.

Fra qualche giorno comincerà la seconda stagione di FAVOLE IN FASCE e, ogni settimana, uscirà una nuova recensione su LIBRI IN FASCE.

Per oggi è tutto, A presto!

Padre di Isabella, autore di libri noir e appassionato di orologi a pendolo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *