La nostra libreria

Questo è un uomo, cambiamenti dell’uomo nella società

Ciao a tutti! Le vacanze portano con loro un po’ di tempo libero. Quindi, tra una passeggiata e un parco giochi, sono finalmente riuscito a leggere il libro QUESTO È UN UOMO di Mauro Cason edito da Level82publishing.

Questo è un uomo, libro di Mauro Cason
QUESTO È UN UOMO, libro di Mauro Cason

Avevo già avuto modo di conoscere l’autore con il testo PADRE DAVVERO che potete trovare recensito a questo link. Lo psicologo Mauro Cason nel suo libro mi ha portato alla scoperta di quali sono le tipologie e le problematiche che determinano e definiscono l’uomo moderno.

QUESTO È UN UOMO si fa leggere con piacere. La trattazione, tecnica ma scritta con semplicità, si alterna alla storia di un giovane ragazzo che, incontrato un pescatore durante una vacanza al mare, apprezza le pagine di un libro da un muretto su cui le onde si schiantano ogni giorno.

La società sta cambiando e, in parte, è già cambiata. Per fortuna direi. Il modificarsi e l’affermarsi della donna ha portato l’uomo a ridefinire il suo ruolo dentro e fuori le mura domestiche. La stessa figura del padre, per rimanere in tema con il mio blog, è decisamente differente a quella di qualche anno fa.

I papà, che non sono mammi ricordiamolo bene, partecipano più attivamente nelle vita dei figli. Dal cambiare i primi pannolini, al giocare con loro e a seguirli nella loro crescita. Per quanto mi riguarda, questo è senza ombra di dubbio un vantaggio per i figli che possono beneficiare a pieno di due figure di riferimento durante la loro vita.

QUESTO È UN UOMO, le mie considerazioni

Credo che, finalmente, ci stiamo muovendo, seppur a piccoli passi, verso la parità dei sessi. Questo cambiamento all’interno della nostra società non è un vantaggio soltanto per le donne, ma una vera e propria possibilità per noi uomini di esplorare e conoscere meglio ciò che siamo. Saremo liberi di essere soltanto quando abbracceremo tutte le nostre molteplici sfumature e non solo quelle in cui, anni di retaggio mentale, ci hanno costretti. Imprigionati.

Per tornare a noi … la prossima volta vi racconterò di un cartone animato tanto caro a Isabella. Quale? Beh, lo scoprirete nella prossima Paposa puntata.

Per oggi è tutto. A presto!

Padre di Isabella, autore di libri noir e appassionato di orologi a pendolo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *