Evoluzione,  Gioco

Urgono rimedi, Isabella si alza in piedi

Ciao a tutti! Sono ormai tre settimane che Isabella si alza in piedi, arrampicandosi in ogni dove. Urgono rimedi quali blocca cassetti, gommapiuma e una super attenzione mischiata a prontezza di riflessi per non farla schiantare ovunque.  Abbiamo comprato il tavolino mille funzioni Clementoni di cui vi ho già parlato sulla nostra pagina facebook.

Oggi però voglio raccontarvi di quanto sia cambiato il suo modo di addormentarsi. Lo fa sempre da sola nel suo lettino comodamente avvolta dal suo sacco nanna, ma crescendo la situazione si è fatta più complessa.

Erano passati due mesi dalla sua nascita quando abbiamo scoperto che lei era in grado di prendere sonno da sola: un po’ di cigolii, due o tre colpi di ciuccio potenti e ciao ciao Isabella, buona permanenza nel mondo dei sogni.

Crescendo invece ha cominciato a muoversi, a girarsi e rigirarsi in quel suo lettino, che ha preso il posto della Next2Me, alla ricerca della posizione più comoda. Anche il mangiare è cambiato e con esso la digestione che talvolta diventa anche quello ostacolo per la sua nanna. Amiche e amici tutti, certi ruttini di mia figlia farebbero impallidire i protagonisti di Camionisti in trattoria di Chef Rubbio. Urgono rimedi anche in questo, ma ci penseremo …

Veniamo alle skills di Isabella

Da qualche tempo a questa parte, oltre a tutto ciò che già vi ho detto, si è aggiunto il ripasso delle skills che ha appreso, il classico ripassino prima di andare a letto per non dimenticarsi che cosa ha appreso di nuovo.

Per darvi un’idea del tutto, vi faccio una breve scaletta punto per punto.

  • Pacchette e cerchiolini sulla schiena per il primo ruttino;
  • Messa a letto con immediate giravolte e capriole;
  • Presa in braccio e secondo giro di pacchette e cerchiolini alla ricerca degli altri ruttini;
  • Ciao ciao con la manina alla palla nanna;
  • Messa a letto e batti batti le manine;
  • Inizio cigolamento per addormentarsi;
  • Baci a destra e a manca;
  • Giravolte e capriole fino a trovare la posizione più comoda per lei, ma assolutamente scomoda per chiunque altro;
  • Ripresa cigolamento e … buona notte Isabella.

Insomma, più che una messa a nanna, con tutte queste prese per farla stare ferma, sembra un incontro di sumo. L’importante, come diciamo sempre noi, è raggiungere il risultato ovvero, quello di cenare in tranquillità alle 21 e di goderci la serata.

Continuate a seguire le nostre ordinarie avventure sulla pagina facebook e su Instagram!

Per oggi è tutto. A presto!

Padre di Isabella, autore di libri noir e appassionato di orologi a pendolo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *