Esperienze,  Gioco,  Natale

L’albero di Natale, altri addobbi e renne tintinnanti

Ciao a tutti! Come state? Avete iniziato i preparativi per Natale? Intendo i primi regali, il presepe e l’albero di Natale? Sicuramente qualcuno di voi avrà già mangiato almeno un panettone o un pandoro. Magari con la crema al mascarpone o la cioccolata calda spalmata sopra. A pensarci me ne preparo subito una fetta.

Ad ogni modo, anche noi abbiamo cominciato ad allestire la casa per questo Natale in cui, a differenza dell’anno scorso, Isabella è senza dubbio molto ma molto più cosciente di quello che la circonda e che sta accadendo.

Di certo non parlo del significato più profondo e religioso di questa festività, ma di quello più divertente. E in noi si stanno riattivando quelle sensazioni che vivevamo da piccoli.

Per esempio, ogni mattina indica il calendario dell’avvento dal quale estrae un cioccolatino che poi la renna, o io o mia moglie, mangerà. In realtà tenta di divorarlo lei, ma riusciamo a toglierlo dalle mani prima che questo accada.

Abbiamo appeso per casa delle piccole sagome di legno raffiguranti delle renne che, al tocco delle piccole mani di Isabella, tintinnano. Si diverte un mondo a farle suonare. Così come nel far dondolare il pupazzo di neve con il paracadute appeso al lampadario.

L’albero di Natale addobbato è, senza dubbio, ciò che più l’affascina. Il giorno in cui l’abbiamo riempito di palline (sono state smarrite per casa almeno dieci palline) e di luci è stato uno di quei ricordi che mi porterò per sempre nel cuore. E, grazie alla piccola di casa, quei momenti si ripetono quotidianamente. Isabella infatti stacca ogni giorno dall’albero qualche pallina e, nel consegnarcela, sembra abbia l’aria di chi ci invita a rinnovare quell’occasione ancora e ancora.

Che dire, viva questo periodo d’attesa e di magia. Continuate a seguirci sulla nostra pagina facebook.

Per oggi è tutto. A presto con la ricerca della Paposità!

Padre di Isabella, autore di libri noir e appassionato di orologi a pendolo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *